Pubblicato il Lascia un commento

La Pastatedd, dolce tipico lucano!

la pastatedd

C’è un dolce natalizio che varia molto, nel nome e nella grandezza, a seconda di dove ci troviamo. In realtà non solo lucano ma anche campano, la Pastatedd è la golosa ricetta che proponiamo oggi ai nostri affezionati clienti.

Li faremo seguendo la nostra tradizione, quella della Basilicata. Qui da noi eccoli piccoli, simili a dei ravioli e pieni di gustosissima crema di castagne. Veniamo a noi con ingredienti e dosi.

Ingredienti e dosi per preparare la Pastatedd!

Quello di cui abbiamo bisogno è ciò che segue:

  • 400 grammi di semola rimacinata di grano duro Molino Careccia;
  • mezzo bicchiere di Olio EVO lucano;
  • 100 grammi di Miele di millefiori;
  • quattro uova;
  • mezzo bicchiere di vino bianco;
  • 50 grammi di zucchero;
  • 500 grammi di castagne;
  • buccia grattugiata di limone e arancia;
  • 200 grammi di cioccolato fondente;
  • cannella quanto ne basta;
  • chiodi di garofano quanti ne bastano;
  • olio per friggere (scegli qua il migliore).

Muniti di questi ingredienti, procediamo con la preparazione.

La preparazione.

Versate su una spianatoia la farina e impastatela fino a ottenere un composto liscio, dargli una forma tondeggiante e avvolgetelo in un tovagliolo per lasciare che riposi una mezz’ora.

Dunque, in un tegame di acqua e sale, lessate le castagne e una volta cotte spellatele e schiacciatele per bene finché non ottenete una bella purea. A questa aggiungerete il cioccolato, il miele, due uova, le scorze di agrumi, la cannella e i chiodi di garofano. Sarà passata la mezz’ora e potrete tornare al composto lasciato riposare.

purea di castagne

Stendetelo per bene, mantenendo un certo spessore, con un mattarello e posizionate un cucchiaio di ripieno per raviolino, tenendo una buona distanza fra ognuno. Tagliate la pasta intorno ai ripieni con un buon margine di spazio e poi ripiegate ognuno a mezza luna. Sigillate allora i bordi con una forchetta.

Tutto sarà pronto per essere fritto in olio abbondante e fino a doratura. Scolateli allora su della carta abbondante e spolverizzate con zucchero a velo.

La Pastatedd è pronta da consumarsi.

Perché scegliere la farina del Molino Careccia?

La famosa farina del Molino Careccia è una delle più famose del Meridione, soprattutto per la sua qualità e la genuinità. Quanto di meglio il grano lucano ha da offrire, senza glifosato. Acquistala, da un chilo o da cinque chili, da questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.