Pubblicato il Lascia un commento

Mafaldine al baccalà e mollica di pane

mafaldine al baccalà e mollica di pane

La Vigilia di Natale si avvicina e per dei lucani come noi inizia il conto alla rovescia. Si avvicina infatti l’ora di pregustare uno dei piatti tipici della nostra tradizione culinaria, punto fisso di tutti i menu della Vigilia: ecco a voi tutti le Mafaldine al baccalà e mollica!

Come spesso accade, vi presenteremo la ricetta con dosi e ingredienti per quattro persone.

Ingredienti e dosi per preparare le Mafaldine al baccalà e mollica.

Ecco di seguito gli ingredienti con le relative dosi per preparare questo magnifico piatto.

La preparazione.

La prima cosa da fare sarà mettere a bollire l’acqua, dopo di che metterete l’uvetta in ammollo e vi dedicherete alla preparazione del sugo.

Soffriggete aglio e olio in una padella antiaderente. Quando l’aglio è ben dorato versate la passata e fate bollire per cinque o sei minuti, tutto coperto. Quindi calate la pasta e lasciate bollire il baccalà assieme al sugo, facendolo continuare a cuocere per altri sei o sette minuti, assolutamente a fiamma bassa. Nel mentre dedicatevi alla mollica.

baccalà

Fate soffriggere l’altro spicchio d’aglio e l’olio in un’altra padella antiaderente, unite la mollica salata e fatela soffriggere. Quindi spremete l’uvetta nella padella e aggiungetevi i chicchi.

Fatto ciò assicuratevi che il sugo sia salato al punto giusto e scolate la pasta. Impiattate e quindi condite con un bel mestolo di sugo, abbondante mollica e il baccalà.

Uno dei primi più importanti della tradizione gastronomica lucana è pronto per tutti voi: le Mafaldine al baccalà e mollica di pane.

Perché scegliere la Pasta di Stigliano?

Trattasi di una pasta biologica di semola grossa. Questa nasce dalla molitura di grani selezionatissimi e rigorosamente provenienti dalla Basilicata, come Senatore Cappelli e Saragolle Lucana. Vuoi provare la meravigliosa Pasta di Stigliano? La trovi a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.