La Rafanata, specialità lucana per eccellenza

la rafanata

Per l’ultima ricetta che venga a precedere il Carnevale del 2022 vi presentiamo non una ricetta qualunque ma quella per eccellenza: la Rafanata. Fra riti popolari e sfilate in maschera, ogni lucano è cresciuto mangiando questa particolare frittata. Una ricetta povera, straordinariamente salata pensando a quelli che sono i tipici piatti del Carnevale, con un sapore e un profumo che definire fuori dal comune non rende abbastanza l’idea.

Alla sua base c’è un prodotto che definire forte, in tutti i sensi, è dire davvero poco: il rafano! Trattasi di una radice dal sapore piccante ma decisamente unico, da utilizzare immediatamente dopo essere grattugiato per evitare che perda tutti i suoi aromi.

Vi presenteremo ingredienti e dosi riferendoci a quattro porzioni, starà poi a voi regolarvi a proposito.

Ingredienti e dosi per preparare la Rafanata.

Pochi ingredienti per un piatto che vi lascerà semplicemente a bocca aperta.

La preparazione.

Veniamo a noi con la veloce preparazione.

Mescolate le uova con una forchetta all’interno di una terrina, aggiungendovi il formaggio e il rafano grattugiato e regolando con sale e pepe. Dunque prendete un tegame di quelli antiaderenti e mettete a riscaldare dell’olio, versandovi il composto che avrete ottenuto dalle uova. Lascerete cuocere fino a quando non vedrete i bordi di questa speciale frittata staccarsi dalla padella, allora la girerete con un piatto.

Con la semplicità tipica di una normale frittata, eccovi servita la Rafanata che potrete servire sia calda che fredda. Nel primo caso si apprezzerà molto di più la radice ma magari troppo per coloro che poco sopportano un sapore piccante e decisamente nasale.

Perché preferire il Canestrato Lucano?

Il Canestrato è perfetto per una ricetta tipicamente lucana come quella della Rafanata perché è il formaggio lucano per eccellenza, molto semplicemente. Presentiamo un prodotto unico perché è un blend inimitabile di latte di pecora e latte caprino, con precise percentuali. Questa è la base di un formaggio a pasta dura e compatta che dona un gusto intenso. Acquistalo da questo link.

Condividi:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PARAGRAFI

SCOPRI ALTRO

ALTRE RICETTE

polpette di ceci
Ricette
Antica Salumeria del Corso

Polpette fritte di ceci con formaggio

Benvenuti nella cucina di Antica Salumeria del Corso, dove oggi vi sveleremo il segreto per preparare delle deliziose polpette fritte di ceci con formaggio. Questa

LEGGI DI PIù »
risotto agli spinaci
Ricette
Antica Salumeria del Corso

Risotto agli Spinaci

Oggi vi guideremo nella preparazione di un delizioso risotto agli spinaci, arricchito con l’olio extravergine di oliva biologico dell’Azienda Agricola Dichiara. Questa ricetta semplice e

LEGGI DI PIù »
rafanata
Ricette
Antica Salumeria del Corso

Rafanata: un assaggio di Carnevale

La rafanata è un piatto tipico lucano carnevalesco che deve il suo nome all’ingrediente principale, il rafano, una radice ampiamente utilizzata nella cucina della Basilicata.

LEGGI DI PIù »
[]