Pistacchio di Stigliano

La storia del Pistacchio di Stigliano nasce dall’intuizione, la caparbietà e la voglia di lavorare di coloro i quali hanno deciso di legarsi alla propria Terra. L’illuminato Sig. Innocenzo Colangelo, che almeno trent’anni fa era fin troppo avanti per la Basilicata, immaginò un’azienda agricola nelle sue campagne. A 350 metri s.l.m. e lungo le rive del fiume Sauro, nel territorio di Stigliano, il suo sogno iniziò a divenire realtà.

In compagnia del fratello Nicola partì per la Grecia per parlare con il Rettore dell’Università di Atene, esperto agronomo, che li seguì di ritorno in Italia per analizzare il terreno. Il professore greco diede risposte incoraggianti e allora le prima piantine di pistacchio iniziarono a raggiungere il porto di Brindisi per essere piantate a Stigliano.

Cominciò così la storia dei primi 5 ettari del pistacchieto stiglianese.

La coltivazione si è evoluta continuamente, raggiungendo oggi un’estensione pari a 30 ettari e seimila piante. Questi numeri ne fanno il pistacchieto più grande d’Italia e uno dei più grandi dell’intera Europa. I primi frutti si sono avuti dopo ben dieci anni di lavoro e da qualche anno quest’azienda agricola vanta di essere fra le poche nazionali ad avere una produzione stabile e continua.

I prodotti, che trovi in vendita anche in questo shop, rappresentano i frutti del lavoro di un’azienda ormai inconfondibile su scala nazionale. Tutto quanto avviene nel massimo rispetto della natura e a lei stessa l’azienda dedica i risultati.

In ogni barattolo, busticina e granello di pistacchio c’è l’anima della terra di Stigliano, che tanto generosa è stata nei confronti del Pistacchio di Stigliano.

Visualizzazione di tutti i 5 risultati

Visualizzazione di tutti i 5 risultati